Un Mondo Vegetariano

VinVivendo

Buongiorno #MondoBlogger oggi vi presento il mio mondo vegetariano e …Babbo Natale è alle porte…

032 Fagottino Brie e Radicchio

040 Risotto zucca mele e salvia

045 Insalatina di agrumi e melograno, patate zucchini e cipollotti al rosmarino, Rosti di patate, Cestino di brisè con funghi cavolo nero 

057 Tortino fondente alla cannella, gelato al malaga, confettura zucca arance e mele

da VinVivendo a tutti voi Buon Natale e Felici giornate gustative

View original post

Annunci

Vi bevo uomini miei…

Ho già parlato di questo Blog ma i suoi racconti meritano un’altra citazione Tramineraromatico è…è… indescrivibile dovete solo leggere e visitare le sue pagine https://tramineraromatico.wordpress.com/

 

The Waiting Game: la lunga attesa delle prostitute spagnole

Guarda Fuori scoperta interessante che vi consiglio https://guardafuori.wordpress.com/

 

guardafuori

Una foto della raccolta The Waiting Game del fotografo spagnolo Txema Salvans che ha documentato l'attesa sulle strade delle prostitute della Catalogna. Una foto della raccolta The Waiting Game del fotografo spagnolo Txema Salvans che ha documentato l’attesa sulle strade delle prostitute della Catalogna.

Per fare quello che ha fatto, il fotografo spagnolo Txema Salvans si è dovuto travestire da operaio. Ed è dovuto andare strada per strada, nelle campagne della Catalogna, portandosi dietro un’attrezzatura fasulla per fingere di misurare il territorio e nascondere, dietro a teloni e cannocchiali, la sua macchina fotografica. Solo in questo modo ha potuto ottenere le immagini che voleva: quelle delle prostitute che aspettano i clienti sul ciglio della strada e che mai si sarebbero fatte immortalare da quel giovane fotografo. In The Waiting Game, questo il nome del suo progetto fotografico, Salvans ritrae il “prima”, la lunga attesa nel caldo torrido della Catalogna, di donne e ragazze che sperano nella comparsa di un cliente.

Le donne sono sempre ritratte da lontano, e sembrano quasi confondersi…

View original post 55 altre parole

Le ricette de La Kris: Variazioni di zucca e nasello

Blog da seguire sicuramente http://nowinsicily.com/

 

Now in Sicily

di Cristina Bernasconi.

Quello che voglio fare da oggi è una serie di ricette veloci e facili pensate per noi mamme.
Ormai la mia piccolina è diventata una donnina e mangia di tutto… continuo a prepararle io tutte le pappe con l’aiuto del Cuocipappa Sanovapore di Chicco, ma quello a cui ho pensato per ottimizzare al massimo il tempo è utilizzare parte delle verdure preparate per lei per la nostra cena o il pranzo.
La prima ricetta che vi propongo è Variazioni di zucca e nasello.
Si tratta di un piatto estremamente semplice da cucinare, ma dal sapore pieno e…

CONTINUA A LEGGERE

View original post

Truffe in tavola: la dieta alcalina

Follemente Blogger parla anche di truffe ed oggi vi consiglio di seguire questo blog https://nopseudoscienze.wordpress.com/ troverete molti articoli interessanti

 

Con questo articolo cercheremo di far luce su quella che nell’ultimo decennio è diventata una di quelle “diete virali” che io preferisco definire “fuffe in tavola”: la dieta alcalina.
Questa miracolosa dieta promette di depurare il corpo dalle sostanze tossiche e garantisce anche il trattamento e la guarigione a diverse malattie attraverso l’introduzione di alimenti specifici.
Ma procediamo con calma.
Sono fondamentali alcuni nozioni di chimica per capire a fondo i motivi che rendono questa storia una vera idiozia.
Prima di tutto bisogna capire cosa vuol dire “alcalino”, anche se dovrebbe essere scontato, visto che si tratta di un argomento che si affronta alla scuola media.
In chimica viene usata una scala specifica per indicare l’acidità o la basicità di una soluzione: il pH. Questa scala è composta da 15 valori che vanno da 0 a 14, dove

View original post 686 altre parole

ALLE TUE MANI

Poesia Massimo Botturi e il suo Blog da scoprire

https://massimobotturi.wordpress.com/

 

massimobotturi

Alle tue mani un tempo feroci do il mio petto
non lo denudo in abili mosse
non seduco, la primula d’inverno con versi generosi.
Ho smesso di mostrarmi ai regnanti
e di cantare;
poiché la quiete è il volto di dio
non lo rinnego, adesso che ti sento il respiro farsi acqua
la piazza manifesta più fredda
e il tuo lamento, da uccella di deserto notturno.
E’ odore nuovo
quello che sale a mezz’aria al tuo giaciglio
odore di capelli tagliati, e di mutande
distese ad asciugare su grucce di fortuna.
E’ il brivido che mette la lotta, la sconfitta
ma anche la sottile lucina sotto porta
la gemma che credevi già morta, il verde chiaro
che fa la vita quando riprende.
E tu la ami,
di nuovo come al tempo di giugno in questi prati
le biciclette a ritmo di piante, il grano a sciami
venuto grande come l’amore.

View original post 24 altre parole